MaxArtis

maxartis

Dall'ottobre 2006 ho avuto il grande privilegio di iniziare una collaborazione con questo splendido progetto, nel ruolo di moderatore. Sono in grande sintonia con questo portale, e vorrei spendere qualche parola per parlarvene. MaxArtis è sicuramente il portale fotografico italiano, che coniuga una qualità mediamente molto alta delle immagini presentate dagli autori, unita alla voglia che essi hanno di condividere la reciproca conoscenza. E' una realtà del tutto particolare nel panorama variegato dei portali fotografici italiani, perché in esso come in nessun altro luogo, l'amore e la passione per la fotografia sono messe al primo posto. Infatti non solo le immagini vengono poste al centro delle attenzioni del portale, ma pari importanza viene posta alle critiche e al confronto che gli utenti sapranno e vorranno sviluppare. In questo modo viene stimolato il fotoamatore, anche quello con minore esperienza, a cercare di articolare un commento in merito alle fotografie. Questo esercizio è fondamentale, per cercare di avviare il procedimento che porta sempre più a comprendere perché e come una fotografia funziona o comunica, e invece per quale motivo in altre immagini questa "magia" non riesce. La comprensione del linguaggio fotografico, delle sue dinamiche e strutture, direi della sua grammatica, diventa un’arma fondamentale per tutti coloro che intraprendono la fotografia per quello che è: una forma artisticamente espressiva. Anche per quanto concerne la fotografia, come del resto in molti ambiti nella nostra vita, sono le occasioni franche e leali di confronto con gli altri, che ci danno l’opportunità di allargare la nostra visione, e quindi se le sappiamo sfruttare, di crescere. MaxArtis è un portale relativamente giovane, infatti sussiste da un paio d’anni, ma è in forte crescita sia qualitativa che come numero di utenti. E’ la prima comunità che è riuscita a realizzare un libro fotografico importante dal titolo "MaxArtis Book N.1", che raccoglie oltre ad una selezione delle migliori immagini apparse sul portale nel 2006, anche diversi tutorial per aiutare il fotoamatore ad un approccio mirato ad i vari generi fotografici: e tra poco si partirà con la realizzazione della seconda edizione. E' una pubblicazione che vi consiglio, e che è possibile acquistare a partire da questo link, dove inoltre troverete maggiori dettagli. Diverse riviste del settore si stanno accorgendo e rivolgono attenzione e stima a questa realtà, chiaro segnale della bontà del progetto e della validità della metodologia di approccio e contenuti proposta. Io in quest’anno di collaborazione costante, posso dire di avere ricevuto moltissimo da tante persone, e sicuramente una parte considerevole della mia crescita fotografica è dovuta proprio alla vita all’interno di questo portale.

 

Ormai è trascorso un altro anno di collaborazione con MaxArtis, e questo progetto ha fatto passi da gigante nel panorama fotografico italiano. Le iniziative che il portale ha realizzato sono state varie, e molte di esse tese a proporre la fotografia nella sua dimensione più naturale, quella della stampa. Segnalo in particolare la pubblicazione di un calendario, l'organizzazione di un corso di fotografia che ho tenuto personalmente in collaborazione con il CAI di Rubiera (RE), l'organizzazione e l'allestimento di una serie dimostre fotografiche, la realizzazione della seconda versione del "MaxArtis Book N.2", l'organizzazione del MaxRaduno in collaborazione con FOTO Cult e Fabbricaimmagini che si svolgerà il 27-28 settembre 2008 a Pergine (AR), e che offrirà una lettura portfolio e due workshop tenuti dal maestro Paolo Pagnini, oltre a tante altre iniziative. MaxArtis ormai conta 2700 utenti, e più di 60.000 immagini. Ma la cosa più importante e di cui anch'io vado particolermente fiero, è che questa crescita quantitativa è avvenuta senza snaturare minimamente il progetto iniziale. Si ritrovano infatti in MaxArtis soprattutto fotoamatori e fotografi che desiderano confrontarsi per crescere, e far crescere.

Chiunque tu sia, principiante, fotoamatore o professionista, ti consiglio vivamente di fare un giro sul portale per renderti conto di quanto buono ed efficace sia questo progetto, e di quante persone ogni giorno abbiano bisogno dei tuoi consigli, e quanti essi invece ne sappiano dare a te per aiutarti a crescere.