Roberto Carnevali

Roberto Carnevali - Photographer

Roberto Carnevali nasce a Modena nel 1968, dove lavora e vive. Respira la fotografia fin da ragazzo in famiglia e a 9 anni viene spronato a fotografare con una reflex Nikon completamente manuale. Autodidatta, apprende dalla madre il lato più estroso ed istintivo della fotografia, e dal padre un approccio più tecnico e meditativo alla scena.

Fotografo per passione, esplora il mondo dell'immagine nelle sue poliedriche forme. Ha una forte predilezione per il bianco e nero, attraverso il quale costruisce le proprie visioni e suggestioni. Ama raccontare le storie che gli stanno a cuore, predisponendo percorsi fotografici che portano lo spettatore a diretto contatto con emozioni e sensazioni. Contaminazioni, influenze  ed ispirazioni al suo modo di creare immagini, vengono soprattutto da musica, letteratura e amore per la montagna (Dylan, Springsteen, Shakespeare, Messner e Bonatti). 

Roberto è un promotore della cultura fotografica: predispone e cura personalmente corsi di fotografia, tutorial tematici, incontri a tema e seminari. Le sue immagini sono oggetto di numerose pubblicazioni, mostre, proiezioni. 

Da inizio 2014 è giornalista ARGALAM e si occupa in particolare di ambiente e montagna.

Ha collaborato con: Art+commerce/VOGUE, Vogue Italia, Bell'Italia, GQ Magazine, Meridiani Montagne, Montagne360, Progresso Fotografico serie Oro, La Stampa, Gambero Rosso, Lifestyle Mirror magazine, Nikon, Epson, Panorama, Livein magazine, L'Eco delle Dolomiti, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Foto Cult, Fotografia Reflex, Nadir magazine, A Tavola, MaxArtis, BelleFoto, GraphicMania, Università La Sapienza, Emilia Romagna Turismo, Repubblica.it, Biblioteca "Enzo Ferrari”, Modena Economica, Almanacco Alta Pusteria, Poderi Fiorini, Ristorazione e Catering, Il sito delle Donne.

Come artista è rappresentato dalle agenzie: Art+commerce/VOGUE (New York) e Gallery Stock (London).



Roberto Carnevali was born in Modena (Italy) in 1968, where he still lives and works. As a kid he grew up breathing photography, having both parents very fond of it. At 9 years old he was encouraged to take pictures with a reflex totally manual. Self-taught, he learns from his mother the aspect more creative and instinctive of photography and from his father a more technical and reflective approach to the picture.

Photographer for passion, he explores the world of the image in all its eclectic shapes. He has a strong taste for the black and white, through which he creates his own visions and fascinations. He loves to tell stories that he has at heart, preparing photographic paths that lead the viewer to a direct link to emotions and sensations. Melting-pots, influences and inspirations for his way to create images, come from music, literature and mountain (Dylan, Springsteen, Shakespeare, Messner, Bonatti).

Roberto is a promoter of the culture of photography: he arranges and personally takes care of photography classes, thematic tutorials and themed gatherings. He collaborates with the editorial staff of many important magazines of photography. His photos are the subject of many publications, exhibitions and projections.

Roberto has collaborated with: Art+commerce/VOGUE, Vogue Italia, Bell'Italia, GQ Magazine, Meridiani Montagne, Montagne360, Progresso Fotografico serie Oro, La Stampa, Gambero Rosso, Lifestyle Mirror magazine, Nikon, Epson, Panorama, GraphicMania, Nadir magazine, Livein Magazine, L'Eco delle Dolomiti, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Foto Cult, Fotografia Reflex, A Tavola, MaxArtis, BelleFoto, Repubblica.it, University La Sapienza, Emilia Romagna Turismo, University Library "Enzo Ferrari”, Modena Economica, Almanacco Alta Pusteria, Poderi Fiorini, Ristorazione e Catering, Il sito delle Donne.

As artist is represented by: Art+commerce/VOGUE (New York) and Gallery Stock (London).